Protesi fissa


Quando i denti naturali sono compromessi per motivi estetici o funzionali, e non sono recuperabili con un restauro conservativo (otturazione), si deve ricorrere a una protesi dentale.
Le protesi fisse vengono ancorate al dente tramite cementazione, pertanto non possono essere rimosse dal paziente.

Questa tipologia di protesi si suddivide in:


Corone e ponti si distinguono anche in base ai materiali utilizzati per la loro realizzazione, che possono essere:

Protesi fissa su impianti


Qualora non sia possibile usare il dente compromesso come base per la protesi, si deve ricorrere all'uso di impianti di titanio osteointegrati.
Con questa tecnica si possono sostituire denti singoli (usando corone) o più denti (usando ponti).

Se invece è necessario sostituire un'intera arcata, si inseriscono più impianti a sostegno di protesi complete, che si suddividono in: